Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Giulietto Chiesa Domande sul Trattato di Lisbona

Domande sul Trattato di Lisbona

chiesa-giulietto-web1.jpg

di Giulietto Chiesa - 27 dicembre 2009
Pubblichiamo, di seguito, la lettera di risposta di Giulietto Chiesa a una lettrice del sito megachip.info. Nel testo il giornalista da una spiegazione sui punti più delicati e controversi del Trattato di Lisbona. Per la rilevanza dei contenuti abbiamo ritenuto di proporla anche ai nostri lettori.



Sono un vostro lettore, vorrei porvi alcune domande. È vero che con il trattato di Lisbona in vigore dal primo dicembre gli stati nazionali perdono sovranità?

Non c'è dubbio.

È vero che che il trattato, di fatto, è una copia della costituzione europea bocciata dal francesi per referendum?
Non c'è dubbio.

È vero che che la Commissione Europea non la vota il Parlamento Europeo ma la nominano 27 capi di stato?
La Commissione Europea è decisa dai capi di stato e di governo ed è il risultato di complicate mediazioni. Il Parlamento può sfiduciarla, ma non può formarne un'altra. Deve aspettare il risultato della mediazione successiva.

È vero che che le leggi della Commissione Europea, da adesso, sono al di sopra di quelle nazionali?
In molti casi, ormai, le leggi europee sono di grado superiore a quelle nazionali. Il trattato di Lisbona estende l'area della supremazia legislativa europea.

È vero che che il Parlamento Europeo può bocciare le decisioni della Commissione Europea solo con una maggioranza del 55% rappresentativa del 65% della popolazione europea?
Non è vero. Questa regola vale per rendere valida, o invalida, una decisione del Consiglio Europeo, che è la prima istituzione europea, in molti casi al di sopra di Commissione e Parlamento.

È vero che nel trattato si parla di pena di morte in caso di sommossa e di guerra preventiva?
Era vero fino all'anno scorso. Non è più vero perché una maggioranza qualificata di paesi membri ha ormai ratificato una modifica legislativa che stabilisce, senza eccezioni, la non applicabilità e giustificabilità della pena di morte in ogni circostanza.

È vero che si sta delineando un esercito europeo?
Si discute della formazione di un corpo di pronto intervento, europeo, nettamente distinto dalla NATO. Ma ogni decisione in merito è ancora assai lontana. I pareri sono molto discordi.

È vero che il trattato proibisce lo sciopero verso le istituzioni della UE?
La domanda non è chiara. Il diritto di sciopero è sancito in generale. Cosa significhi fare sciopero contro le istituzioni europee non capisco bene. Ma non mi risulta che ci sia una norma del genere nel trattato.

È vero che del trattato di Maastricht i giornali ne hanno scritto per mesi e del trattato di Lisbona non ce n'è quasi traccia?
Il trattato di Lisbona è la prosecuzione, in linea diretta, del trattato di Maastricht.

Il Trattato di Lisbona cambierà (io credo in peggio) la vita di milioni di cittadini.

Questa non è una domanda, ma esprimo anch'io il mio parere. L'Europa è un dato importante in un mondo multipolare. Ma con questa Europa noi europei potremo contare poco o niente.

Tratto da: megachipdue.info