Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Giulietto Chiesa 70.000 cittadini ingannati dalle banche

70.000 cittadini ingannati dalle banche

giulietto_chiesa.jpg

di Giulietto Chiesa - 24 ottobre 2008 - Megachip
Ricevo, sul mio indirizzo di posta parlamentare, decine di mail, tutte quasi identiche. Come quella che segue. Regolarmente firmate ma con lo stesso testo. Ne pubblico una per tutte, perchè mi sembra chiarissima nella descrizione della truffa bancaria che è stata perpetrata ai danni dei risparmiatori che si sono visti appioppare il "pacco" della Lehman Brothers.



Si tratta di truffa in senso tecnico. Per punire la quale esistono precisi articoli del codice penale. Che però non vengono applicati, come non sono applicati nei confronti dei truffatori della Parmalat. Posso solo aggiungere che, per quanto è nelle mie forze, continuerò a battermi perchè ai truffatori siano tagliate le unghie, ma soprattutto perchè le regole che conducono a questa vergognosa impunità siano cambiate.

Sono uno dei moltissimi risparmiatori che ha in portafoglio obbligazioni Lehman Brothers Holding Inc.
Come saprà queste obbligazioni fino al giorno stesso del crak venivano proposte e vendute dagli istituti di credito e dai consulenti finanziari come titoli solidi e sicuri, paragonati a bot dei quali avevano stesso rating (A+): inoltre erano inserite, fino al giorno stesso del crak 15 settembre, nell'elenco "Patti Chiari" nato esplicitamente (cito testualmente dal loro sito) "per proporre un elenco di obbligazioni a basso rischio e di conseguenza a basso rendimento, costantemente aggiornato, per orientare chi è privo di esperienza finanziaria e intende investire in titoli particolarmente semplici da valutare".
Le cito inoltre testualmente il punto 13 di "Patti Chiari" rilevabile dal loro sito:
"La banca mi informa se un titolo esce dall' Elenco Obbligazioni a basso rischio?
Se l'aumento del rischio è modesto, sarai informato al primo estratto conto successivo o comunicazione periodica della tua banca.
Se l'aumento del rischio è rilevante, cioè il titolo passa direttamente dall'area del basso rischio a un livello di rischio significativo (ovvero subisce una variazione del prezzo superiore all' 1% su base settimanale, vedi punto 8 di Patti Chiari) verrai informato entro 2 giorni.”
Basta guardare l' andamento di molte obbligazioni Lehman inserite nell' elenco "Patti Chiari" per vedere che le oscillazioni di prezzo erano da diversi giorni superiori di gran lunga all'1% .

Come mai le banche non non hanno avvisato i clienti, ma anzi continuavano a proporre i titoli alla propria clientela?
Non mi dilungo oltre…..spero abbia avuto il tempo e la pazienza per leggermi fino a qui.
Ho ritenuto di scriverLe in quanto vedo che intorno all' ennesimo caso di “malafinanza”, non vedo alcun interesse a tutelare noi risparmiatori sia da parte delle banche, che dell' ABI.

In un mondo dove prima di tutto si tutelano e si salvano, con soldi pubblici, le banche responsabili di averci venduto obbligazioni a rischio certificandole come sicure, lasciando al loro destino noi risparmiatori con le nostre famiglie, spero Lei possa dedicare parte del Suo tempo e delle Sue energie al problema del crack Lehman Brothers H.I. ed ai suoi negativi risvolti in particolare sui circa 70.000 risparmiatori che si trovano in difficoltà.
 
Tratto da: WW.MEGACHIP.INFO