Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Lettere & Comunicati Intellettuali mobilitati per l'aeroporto La Torre

Intellettuali mobilitati per l'aeroporto La Torre

firma-appello-web.jpg

3 ottobre 2008
Firmano l'appello anche Camilleri, Consolo e Tornatore contro il cambio di nome allo scalo di Comiso. L´11 la manifestazione.





Sempre più ampio l´elenco delle adesioni alla manifestazione dell´11 ottobre a Comiso per protestare contro la decisione della giunta comunale di centrodestra di cancellare l´intitolazione dell´aeroporto a Pio la Torre e ripristinare la vecchia denominazione, "Generale dell´Aeronautica Vincenzo Magliocco". La manifestazione di Comiso dell´11 ottobre è promossa dal centro studi e iniziative culturali Pio La Torre.
Dopo l´adesione del Pd, annunciata dal segretario Walter Veltroni nei giorni scorsi in occasione della sua visita al Centro, altri hanno annunciato la loro partecipazione: le rappresentanze regionali di Cgil, Cisl e Uil, l´Arci Sicilia, la Cia Sicilia, la Legacoop, molte cooperative, il Centro siciliano di documentazione Peppino Impastato, il Centro studi Feliciano Rossitto, l´Erripa Centro Studi Achille Grandi, la Rete degli Studenti di Vittoria, e Siciliaalcentro. Folta anche la rappresentanza di Comuni, tra i quali Caltavuturo, Campobello di Mazara, Enna, Petralia Sottana, Roccamena, San Giuliano Terme (Pisa) e Vittoria. E, dopo le adesioni di realtà collettive, quelle individuali: Salvo Andò, Andrea Camilleri, Vincenzo Consolo, Salvatore Lupo, Giuseppe Carlo Marino, Francesco Renda, Pasquale Scimeca, Giuseppe Silvestri, Francesco Tomasello, Giuseppe Tornatore, firmatari dell´appello che nel 2007 portò l´allora sindaco di Comiso, Giuseppe Di
 Giacomo, alla guida di una coalizione di centrosinistra, ad approvare l´intitolazione dello scalo al dirigente comunista palermitano, padre della legge che introdusse la confisca dei beni per i boss e ucciso dalla mafia nel 1982 assieme al suo collaboratore Rosario Di Salvo. Il sindaco attuale, Giuseppe Alfano, eletto a giugno, ha deciso invece di ripristinare la denominazione Vincenzo Magliocco, medaglia d´oro al valor militare per il suo impegno durante gli anni del colonialismo.

LA REPUBBLICA PALERMO

www.piolatorre.it

Firma l'appello: Non cancellate Pio La Torre e Rosario Di Salvo