Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Lettere & Comunicati Mafia: ass. Georgofili, sciopero fame se scarsi risarcimenti

Mafia: ass. Georgofili, sciopero fame se scarsi risarcimenti

giovanna_chelliweb2.jpg

di Giovanna Maggiani Chelli - 24 luglio 2008
Firenze.
"Il ministero ci ha fatto sapere che per il momento possiamo avere solo cifre simboliche.

Non capisco perché non abbiamo diritto ad ottenere tutto ciò che i tribunali ci hanno riconosciuto.
Se non avrò assicurazioni in questo senso, ad agosto inizierò lo sciopero della fame". E' quanto annuncia Giovanna Maggiani Chelli, portavoce dell'Associazione tra i familiari delle vittime dei Georgofili, riguardo i 12 milioni di euro di risarcimento per la strage fiorentina del 1993 stabiliti da una sentenza civile.
"Quello che non capisco - spiega Maggiani Chelli in una nota - è perché mia figlia, massacrata sotto il tritolo dei mafiosi, non abbia il diritto di andare in America a curarsi e perché, con lei, tutte le altre 50 vittime della strage di via dei Georgofili non abbiano diritto a ottenere, dopo un anno dalla sentenza civile, tutto ciò che i tribunali hanno loro riconosciuto. Infatti il Fondo 512 è senza soldi e ci elargiranno cifre simboliche".
"Se nelle prossime ore - conclude la nota - non avrò serie assicurazioni sul fronte delle cause civili intraprese da quanti sono stati massacrati dal tritolo stragista di via dei Georgofili, ad agosto inizierò lo sciopero della fame".

ANSA