Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Lettere & Comunicati Sonia Alfano: Aggrediti al comizio del pregiudicato Vittorio Sgarbi.

Sonia Alfano: Aggrediti al comizio del pregiudicato Vittorio Sgarbi.

sonia_alfanoweb.jpg


Ieri, 13 giugno, una delegazione degli Amici di Beppe Grillo è stata presente al comizio di chiusura di Vittorio Sgarbi, candidato sindaco per le elezioni comunali di Salemi, in provincia di Trapani.




"Ci siamo avvicinati al candidato sindaco per porre qualche domanda", ha affermato Sonia Alfano. "Volevamo che ci dicesse quanti giorni avrebbe passato a Salemi, in caso di elezione e se ritenesse giusto che un pregiudicato come lui, condannato per aver diffamato alcuni componenti del pull antimafia di Palermo, tra cui Giancarlo Caselli, facesse parte delle istituzioni. Per tutta risposta - ha proseguito Sonia Alfano - siamo stati strattonati, aggrediti ed allontanati da alcuni sgherri presenti sotto al palco. Le forze dell'ordine da noi invitate ad intervenire si sono limitate a mantenere l'ordine lasciando i nostri aggressori totalmente impuniti. In compenso noi siamo stati tutti identificati per aver commesso il grave reato di distribuire materiale informativo e porre gentilmente qualche domanda. Sgarbi, dopo essere risalito sul palco, ha nuovamente aggredito verbalmente Giancarlo Caselli. In realtà come quelle di Salemi, una provincia ad altissima densità mafiosa, in cui interessi di mafia e massoneria sono ben presenti e radicati, un futuro sindaco come Vittorio Sgarbi, pregiudicato proprio per aver sapientemente diffamato chi ha dedicato la propria vita a combattere la mafia, è quanto di più deleterio ci possa essere. E come se tutto ciò non fosse abbastanza umiliante per le istituzioni, Sgarbi invece di occuparsi di lotta alla mafia in un territorio dov'è ben presente, ha preferito distribuire "gongoli", tramite Patrik del grande fratello, e lasciare la parola a soubrette e vip. Tutto ciò è umiliante per gli abitanti di Salemi, per chi ha dedicato e dedica la propria vita a combattere la mafia nella provincia feudo di Matteo Messina Denaro e per quanti hanno perso la vita schiacciati dai poteri forti.
Poiché tutto è stato filmato - ha concluso Sonia Alfano - ci riserviamo di agire contro chiunque abbia responsabilità in merito all'aggressione da noi subita ieri sera".

Tratto da: soniaalfano.it

L'atteggiamento di Vittorio Sgarbi qualifica perfettamente la caratura del personaggio.
Ci auguriamo che i cittadini di Salemi desistano dal prestare attenzione a persone simili di cui non si dovrebbe occupare più nessuno.
A Sonia Alfano e alla delegazione degli Amici di Beppe Grillo tutta la nostra solidarietà.

La Redazione di ANTIMAFIADuemila