Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Lettere & Comunicati Legge sulle intercettazioni. La protesta dei familiari delle vittime di via dei Georgofili

Legge sulle intercettazioni. La protesta dei familiari delle vittime di via dei Georgofili

maggiani-chelli1.jpg

6 marzo 2009
Per quanto riguarda le intercettazioni, abbiamo protestato per la formula “gravi indizi di colpevolezza” per autorizzare i controlli e protestiamo ancora ...





... per la nuova proposta “evidenti indizi di colpevolezza”.
E’ quella espressione “COLPEVOLEZZA” che non va bene, come si farà mai a stabilire in partenza che una persona è colpevole?
Lo Nigro, Spatuzza, Giuliano non erano colpevoli di un bel nulla prima che i tabulati telefonici sottoposti a controllo stabilissero che la notte del 27 Maggio 1993 i mafiosi erano a Firenze in via dei Georgofili.
Va benissimo ancora oggi l’espressione “gravi indizi di reato”, se i tabulati dei telefoni di “cosa nostra” hanno potuto essere visionati per i giorni che hanno preceduto e seguito la strage del 27 Maggio 1993.

Giovanna Maggiani Chelli
Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili