Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Lettere & Comunicati La risposta di Mantovano all'interpellanza dei senatori Lumia, Bugnano e Lannutti

La risposta di Mantovano all'interpellanza dei senatori Lumia, Bugnano e Lannutti

pino_masciari.jpg


Ieri 13 Novembre 2008 - l’onorevole Alfredo Mantovano ha dovuto rispondere in Senato alle interpellanze poste da tre senatori: Beppe Lumia (PD), Patrizia Bugnano ed Elio Lannutti (IdV).




Il Governo è stato interrogato sulla sicurezza di Pino Masciari, ribadendo l’incongruità dei provvedimenti rispetto all’oggettivo pericolo di vita che Pino e famiglia corrono costantemente. Anche adesso. In questo momento.

La risposta di Mantovano è stata la stessa utilizzata nel rispondere all’interpellanza alla Camera dell’on. Di Pietro: numeri, soldi e nessuna risposta nel merito alla questione sicurezza.

Ma non è una dimenticanza: Mantovano sostiene che il servizio di protezione funziona. Sostiene che Pino usufruisca di un dispositivo di sicurezza, specificando che “non è una parola generica” e che sia accompagnato con “macchine particolari”. Sostiene che quando non è stato accompagnato da una scorta, questa sia stata una “scelta deliberata” di Pino.

Sostiene altresì che ci siano “presunti difensori del testimone di giustizia” che si contrappongono allo Stato.

Noi,  rispondiamo punto per punto, auspicando davvero che “repetita iuvant”:

Il Servizio di protezione non funziona a dovere, basta leggere la relazione dell’on. Angela Napoli del febbraio scorso. Relazione votata all’unanimità dalla commissione parlamentare antimafia della XIV legislatura e richiamata dal sen. Lumia.

Pino Masciari ha sempre comunicato tutti i suoi spostamenti, mai deliberatamente ha omesso di informare il servizio centrale di protezione e l’accompagnamento non violento che abbiamo messo in atto è testimonianza di una protezione non effettiva e non sempre presente, che crea margini per cui la famiglia Masciari risulta ad alto rischio.

In quanto amici di Pino, non ci siamo mai contrapposti allo Stato, forti delle parole che lo stesso Pino ripete nei suoi incontri pubblici: lo Stato siamo noi, tutti insieme ed insieme ce la possiamo fare. “Insieme” vuol dire con le istituzioni e con chi le governa.

Chiediamo il rispetto dei diritti sanciti dalla Costituzione, chiediamo il rispetto degli uomini. Non ci interessano i numeri e i dati. Pretendiamo risposte che si concretizzino nella realtà.

Gli amici di Pino Masciari



Gli Amici di Pino Masciari
Andrea Sacco - 3920722137
www.pinomasciari.org



SCARICA IL PDF: Stenografico interpellanza Lannutti - 13nov2008