Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Opinioni Barbacetto: Rosarno; la 'Ndrangheta ordina, il Ministro Maroni esegue

Barbacetto: Rosarno; la 'Ndrangheta ordina, il Ministro Maroni esegue

barbacetto-gianni-web4.jpg

di Gianni Barbacetto - 10 gennaio 2010
La rivolta di Rosarno è una svolta nella storia d'Italia. Per alcuni giorni una città è stata di fatto sottratta alla legalità e lasciata in balìa di bande che si sono scontrate, hanno compiuto danneggiamenti e distruzioni, hanno praticato la caccia all'uomo.
  


Alla fine, le forze dello Stato sono intervenute per compiere una deportazione di massa. I neri (anzi: negri, come li chiama oramai senza vergogna Vittorio Feltri sul giornale di Berlusconi) dopo essere stati per anni sfruttati per la raccolta delle clementine, maltrattati, malpagati, costretti a vivere in condizioni indegne e inumane, hanno osato ribellarsi, protestare, rifiutare di stare zitti, questa volta, davanti al ferimento di alcuni di loro. La comunità bianca ha reagito con furia razzista: tutti via. E il ministro dell'Interno ha eseguito. Altro che ronde: questa volta le forze dello Stato hanno fatto loro il lavoro sporco, quello che le ronde più razziste sognano di fare.

In una situazione ambientale dominata dalla 'Ndrangheta. In Calabria la mafia è pervasiva (a differenza che in Sicilia, dove Cosa nostra è una èlite criminale). In una popolazione piccola, come quella calabrese, la 'Ndrangheta controlla, attraverso rapporti di parentela, comparaggio o affari, una percentuale altissima della popolazione. In Calabria la società civile è, in larga parte, 'Ndrangheta. Uomini della 'Ndrangheta sono all'origine dei primi attacchi ai neri di Rosarno. Uomini della 'Ndrangheta hanno influenzato le proteste e gli attacchi ai neri dopo la loro rivolta. Il ministro Roberto Maroni, che si vanta appena può di fare la lotta alla mafia, sappia che questa volta ha eseguito i suoi ordini. La 'Ndrangheta ha deciso l'espulsione dei neri da Rosarno, le forze dello Stato l'hanno realizzata.

Ps. Un altro ministro della Repubblica, Mariastella Gelmini, ha deciso che nessuna classe scolastica potrà avere più del 30 per cento di stranieri. Ma che cosa significa "stranieri"? I bambini nati in Italia da genitori non italiani sono "stranieri"? I bambini adottati da coppie italiane sono "stranieri"? Il figlio di una donna italiana sola che ha avuto un bambino da un uomo di pelle scura è "straniero"? I figli degli americani, o degli svizzeri, o dei francesi che vivono in Italia sono "stranieri"? I rom italiani sono "stranieri"? E chi ha una diversa religione è "straniero"? Non è che sono un po' "stranieri" anche i figli degli ebrei?

Tratto da: societacivile.it