Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News 5 anni per l'ex sindaco di Monreale Salvino Caputo

5 anni per l'ex sindaco di Monreale Salvino Caputo

salvino-caputo-web.jpg

di Maria Loi – 8 ottobre 2008
Palermo
. 5 anni di carcere e l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Le ha chieste nel corso della sua requisitoria il pm della Dda palermitana Nino Di Matteo, pubblica accusa al processo che vede imputato il deputato regionale del Pdl, Salvino Caputo accusato di falsa testimonianza aggravata.




In uno dei passaggi del discorso dell’accusa si legge: <<L'imputato che ha fatto dei proclami antimafia e sulla legalità un cavallo di battaglia politico non ha esitato a violare la legge per proteggere, in un processo per fatti di mafia, l'imputato, dal quale aveva ricevuto ed ancor più sperava di ricevere in futuro benefici e vantaggi di natura politica>>.
L’ex sindaco di Monreale avrebbe fornito testimonianze false per favorire l’ex governatore della regione siciliana Salvatore Cuffaro. Quando nel 2003 Cuffaro ricevette l’avviso di garanzia per concorso esterno in associazione mafiosa, preoccupato per quello che avrebbe detto il medico Salvatore Aragona sulla fuga di notizie a casa del boss Guttadauro, chiese a Salvino Caputo di avvicinare l’avvocato del medico Enzo Zanghì prima per chiedere di non far rispondere il suo cliente e poi per tentare di carpire informazioni sul contenuto delle dichiarazioni di Aragona.
Zanghì ha confermato lo svolgimento dei fatti in aula, mentre Caputo si è limato a dire che l’aveva contattato semplicemente per chiedere un consiglio.
Per le arringhe difensive bisognerà aspettare il 29 ottobre prossimo.