Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News "Hiram": il ginecologo sta collaborando

"Hiram": il ginecologo sta collaborando

stretta-di-mano-web.jpg


di Dora Quaranta – 18 giugno 2008
Palermo.
E’ stato interrogato dal gip di Palermo Mario Conti il ginecologo Renato De Gregorio arrestato ieri nell’ambito dell’operazione “Hiram”.




De Gregorio è accusato di corruzione in atti giudiziari e secondo indiscrezioni sta rilasciando dichiarazioni importanti collaborando con gli inquirenti. Il ginecologo palermitano nel 1997 è stato denunciato per molestie sessuali su una minorenne e nel maggio del 1999 è stato condannato in primo grado a cinque anni e sei mesi di reclusione oltre alla sospensione per cinque anni dalla professione. La condanna è stata poi confermata in appello. Secondo l’accusa De Gregorio avrebbe versato una mazzetta di ventimila euro per far ritardare il procedimento in Cassazione affinché intervenisse la prescrizione.

Altri due indagati nell’inchiesta “Hiram” si sono avvalsi invece della facoltà di non rispondere e si tratta di Calogero Licata e Nicolò Sorrentino raggiunti da un provvedimento di custodia cautelare in carcere per associazione mafiosa e corruzione in atti giudiziari. Gli altri cinque arrestati saranno interrogati domani dal gip di Roma perché detenuti nella capitale.


Articolo correlato:  Operazione "Hiram": massoni e boss a braccetto