Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News ''Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi''

''Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi''

falcone-borsellino-cartoon-web.jpg

di Dora Quaranta - 13 aprile 2010
Cannes.
Due bambini di nome Giovanni e Paolo combattono contro un mago cattivo nella Palermo degli anni 50. Il mago toglie l’anima alla gente e la trasforma in esseri di legno da manovrare come pupi.  VIDEO ALL'INTERNO!
   



Si tratta della trama di un cartone animato, “Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi”, della durata di 26 minuti presentato questa mattina a Cannes al Miptv, la più importante fiera mondiale dei prodotti audio video. Il cartoon, coprodotto da Rai Fiction e Larcadarte di Palermo in collaborazione con la Regione Sicilia, è dedicato alla memoria dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Hanno firmato la sceneggiatura Alessandra Viola, Rosalba Vitellaro e Valentina Mazzola. La direzione artistica è ad opera di Enrico Paolantonio. Le voci di Giovanni e Paolo sono di Barbara Pittotti e Mattia Nissolino.
L’obiettivo del cartone è trasmettere ai bambini quei valori di coraggio, di lealtà e dignità che i due giudici hanno incarnato durante la loro vita. L’idea, fanno sapere le sceneggiatrici, è scaturita da una inchiesta condotta tra i bambini delle scuole che ha rilevato la non conoscenza dei due giudici antimafia. “Abbiamo cercato una metafora che facesse capire come lottando contro la mafia si vince sempre – hanno detto le sceneggiatrici – Andando invece dallo stregone, metafora di Cosa Nostra, si diventa progressivamente di legno e si perde la libertà”.
I bambini italiani vedranno il cartone su Raitre prima dell’estate. Parallelamente la Regione Sicilia ha lanciato alcune iniziative come un concorso a fumetti per le scuole medie e la preparazione di un kit sulla legalità che sarà distribuito in 1500 scuole.


IL TRAILER DEL CARTOON