Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News Aggressione a Pino Maniaci: primo round in tribunale

Aggressione a Pino Maniaci: primo round in tribunale

maniaci-pino-web1.jpg

di Lorenzo Baldo - 13 Ottobre 2009
Palermo.
Questa mattina presso il Tribunale dei Minori (aula 24) si è svolta l'udienza che vede il direttore di Telejato...
  




..., Pino Maniaci, parte lesa in merito all'aggressione subita il 29 gennaio 2008 dal figlio minorenne di Vito Vitale.
Quel giorno Maniaci era stato malmenato a calci e pugni da due giovani, uno dei quali riconosciuto dalla vittima come uno dei figli dell'ex boss di Partinico, già condannato all'ergastolo per omicidio.
Il direttore di Telejato aveva denunciato che nella collutazione il ragazzo aveva anche tentato di strangolarlo con la cravatta indossata dallo stesso Maniaci.
Pino Maniaci era stato successivamente ricoverato all'ospedale di Partinico per gli ematomi e le escoriazioni, mentre il figlio di Vitale era stato denunciato per lesioni e minacce.
Il giorno seguente il Tg di Telejato si era aperto con l'immagine del suo direttore picchiato ma ugualmente combattivo per condurre il suo telegiornale di denuncia.
Il figlio di Vito Vitale aveva negato di essere stato l'autore dell'aggressione adducendo all'ingessatura di un braccio l'impossibilità di un simile gesto da parte sua. Le indagini della polizia hanno però portato alla denuncia di due medici dell'ospedale Civico di Partinico autori di quell'ingessatura che il giovane Vitale avrebbe utilizzato come alibi.
Nell'udienza odierna, alla quale hanno presenziato Carmine Mosca e Ignazio Scarcella del Commissariato di Partinico (PA), Pino Maniaci ha ricostruito l'aggressione subita al Pm Maria Grazia Puliati confermando la responsabilità del figlio di Vito Vitale.
Maniaci ha ipotizzato che la motivazione di ciò che ha subito va riscontrata nelle denunce quotidiane di Telejato. “Ogni giorno al Tg parliamo della sua famiglia – ha ricordato Maniaci riferendosi a Vitale junior – due giorni prima dell'aggressione avevamo dato notizia dell'abbattimento delle stalle di Valguarnera, dopodiché la ditta preposta aveva abbandonato i lavori ed era dovuto intervenire l'esercito per abbattere quelle stalle”.
A sostenere Pino Maniaci erano presenti diversi esponenti dell'associazionismo e del sindacato di categoria: l'ass. "Rita Atria", SIAP, Addio Pizzo, Libero Futuro ed altri. 
Il Sen. Giuseppe Lumia ha accompagnato personalmente in aula il direttore di Telejato dando un forte segnale di vicinanza. Il segretario nazionale dell'ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino, ha manifestato la solidarietà dell'Ordine.
L'udienza è stata rinviata al 2 marzo 2010

A Pino Maniaci la solidarietà e l'abbraccio di tutta la redazione di ANTIMAFIADuemila


ARTICOLI CORRELATI:

- Intervista a Pino Maniàci, direttore di Telejato sotto scorta per i suoi servizi contro la mafia