Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News ''Hanno trovato un decimo del tesoro dei Lo Piccolo''

''Hanno trovato un decimo del tesoro dei Lo Piccolo''

lo-piccolo-salvatore-web.jpg


di Aaron Pettinari - 11 maggio 2009
Palermo.
Non solo le accuse al Palermo calcio. L'ex avvocato dei Lo Piccolo, Marcello Trapani, da quando si è pentito sta rilasciando diverse dichiarazioni rilevanti riguardanti gli affari dei suoi ex assistiti.
   


L'ultima riguarda una confidenza della moglie del boss Salvatore Lo Piccolo, Rosalia, che qualche giorno dopo l'arresto del marito e del figlio Sandro avrebbe detto: “Quello che hanno trovato a Giardinello è niente di quello che c´è”. Sarebbe per questo motivo, secondo gli inquirenti, che la contabilità trovata nei pizzini il 5 novembre 2007, non era molto aggiornata. Ciò significa che esiste un altro “libro mastro” contenente le informazioni su affari, pagamenti, ed estorsioni. L´avvocato Trapani non sa nulla di specifico, tuttavia indica nella moglie del boss di San Lorenzo come possibile via da seguire. Parla di lei il 23 ottobre 2008 nel verbale depositato solo nei giorni scorsi. Un documento pieno di “omissis”. Trapani parla anche del ruolo avuto dalla signora Lo Piccolo nell'affitto di una palazzina di Tommaso Natale intestata a un prestanome. «Ogni volta che andavo da lei - dice l´ex avvocato fidato dei Lo Piccolo - avevo sempre l´impressione che già sapesse». Del resto era lei il tramite per gli affari del marito. E' quel che accadde quando un commerciante (Gioacchino Conigliaro) chiese a Pietro Mansueto (prestanome titolare della palazzina) di potere realizzare in quell’immobile un mercatone della carne. Quest'ultimo si rivolse al Trapani, che poi girò la richiesta ai Lo Piccolo. L’autorizzazione non tardò ad arrivare e a dare l’ok per conto dei boss fu la signora. In cambio fu chiesta l’imposizione della ditta che avrebbe svolto i lavori di ristrutturazione il cui nome sarebbe stata fatto proprio dalla Di Trapani.