Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News Il pentito Giuffre' lascia il carcere

Il pentito Giuffre' lascia il carcere

giuffre-antonino-web.jpg


di Dora Quaranta – 23 marzo 2009
Palermo
. Il Tribunale di Sorveglianza di Roma ha deciso i domiciliari per il pentito Antonino Giuffrè, detto Manuzza.
 




La notizia è trapelata recentemente dopo alcune settimane in cui è rimasta strettamente riservata. Giuffrè è stato capomandamento di Caccamo e membro della commissione di Cosa Nostra, insieme a Provenzano, Lipari, Cannella e Cinà, tra la fine degli anni ’90 fino al giorno della sua cattura avvenuta nelle campagne di Roccapalumba il 16 aprile 2002. Giuffrè ha iniziato subito a collaborare con la giustizia, già nel giugno del 2002 e si è autoaccusato di una trentina di omicidi. Si sono rivelate decisive le sue deposizioni nei processi Andreotti, Mannino, sulle stragi del ’92 e del ’93. La decisione di attribuirgli i domiciliari è scaturita dall’esame del suo stato di salute, dall’importante contributo fornito nelle indagini e dal venire meno delle esigenze cautelari.
Giuffrè ora risiede con moglie e figlio in una località protetta.