Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News Nuovo appello ex moglie Maiorana

Nuovo appello ex moglie Maiorana


18 novembre 2007
Palermo.
<<Qualche giorno fa mio figlio Marco ha rilevato che manca all'appello il personal computer del padre, utilizzato all'interno della casa in via delle Croci, dove abitava con la compagna>>. Che fine ha fatto? Se lo chiede Rossella Accardo ex moglie dell'imprenditore Antonio Maiorana, scomparso nel nulla, insieme al figlio Stefano, lo scorso 3 agosto. La Signora Accardo accusa: <<Constatiamo che la signora Karina, unitamente all'hard disk del suo computer personale, ha ritenuto altresì di trattenere il computer di Antonio Maiorana, negando agli inquirenti la possibilità di trovare all'interno delle rispettive memorie elementi utili per l'indagine>>. Qualche giorno prima, precisamente il 4 novembre, la donna aveva ricevuto una lettera anonima che aveva prontamente consegnato ai Carabinieri impegnati nelle indagini sulla scomparsa dell'ex marito e del figlio. Nella missiva si faceva riferimento alla compagna di Antonio Maiorana invitando gli investigatori a cercare in quella direzione. Ma anche se gli stessi investigatori si erano detti convinti che la famiglia o l'eontourage professionale dell'imprenditore nascondessero qualcosa, la donna di Maiorana, ascoltata più volte nei mesi scorsi non aveva fornito particolari utili alle indagini. Rossana Accardo ha sempre detto di non credere alla lupara bianca: <<Sono convinta che siano ancora vivi e che qualcuno li trattenga da qualche parte>>. Di recente, nel corso di un sit-in organizzato per tenere alta l'attenzione sul caso, aveva dichiarato: <<Chiunque abbia informazioni può anche fornirmele in forma anonima, con lettere o messaggi di qualunque tipo>>. <<Non mi arrenderò finché non avrò notizie di mio figlio>>. In occasione di un'intervista rilasciata al Giornale di Sicilia il 1° ottobre, la donna si era detta convinta che prima di sparire l'ex marito avesse delle grane con qualcuno. <<Conosco il suo carattere impulsivo>>, sono state le sue parole, <<immagino che doveva restituire del denaro a qualcuno e che sia andato a quell'appuntamento per chiarire la cosa. Probabilmente non si aspettava che le persone che avrebbe dovuto incontrare erano pericolose; se no non avrebbe portato Stefano con sé>>.

Monica Centofante