Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News A Setola pagavano il pizzo persino i raccoglitori di pigne

A Setola pagavano il pizzo persino i raccoglitori di pigne

setola-giuseppe-web2.jpg

di Dora Quaranta - 2 febbraio 2009
Caserta
. In quattro sono finiti in manette per associazione a delinquere di stampo mafioso e per estorsioni continuate ed aggravate dal metodo mafioso.






Sono considerati gli esattori del boss Giuseppe Setola a Caserta: Esterino Antonucci, 39 anni, Alessandro Gravante, 59 anni, Aldo Russo, 46 anni, Massimo Vitolo, 51 anni. Stando alle indagini i 4 avrebbero imposto il pizzo persino ai raccoglitori di pigne in alcune pinete del luogo.
Un altro esattore del gruppo di Setola era stato arrestato venerdì scorso a Casaluce: Giuseppe Cantile, 37 anni di Aversa, detto ‘Peppe o russo’. Il 31 gennaio è finita la fuga dei due killer che erano a bordo dell’auto che sparò a Trentola Ducenta, scoperti grazie ad una microspia nascosta nell’abitacolo. Si tratta di Nicola Cangiano e Umberto Borriello Montanino, di 32 e 38 anni.