Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
News Riina jr si deve pentire

Riina jr si deve pentire

giuseppe-salvatore-riina-web.jpg

di Maria Loi – 24 novembre 2008
Palermo.
I giorni scorsi due notizie hanno coinvolto la famiglia Riina. Una è il messaggio “Liberate Riina” apparso sul muro di un palazzo di via Rudini a Palermo, accompagnato da un altro che inneggiava alla chiusura del 41 bis.


In tanti hanno pensato che il testo si riferisse all’ex capo di Cosa Nostra Salvatore Riina detenuto al 41 bis presso il carcere milanese di Opera dal 15 gennaio del 1993, giorno del suo arresto. L’altra vicenda invece è che il figlio più piccolo di Riina, Giuseppe Salvatore, conosciuto abbondantemente per le sue vicende processuali, ha chiesto ai giudici del Tribunale di Palermo di lasciare Corleone per trasferirsi al Nord Italia perché avrebbe ricevuto un posto di lavoro a Cernusco sul Naviglio, in prossimità di Milano.

Reazioni di preoccupazione hanno accomunato cittadini ed esponenti politici. Il senatore Giuseppe Lumia allarmato ha parlato di “strana coincidenza” tra i due fatti. Lumia ha ricordato che nel nostro Paese non ci deve essere spazio per il figlio di Riina. Non in quanto figlio del superboss ma perché continua a mantenere legami con l’organizzazione Cosa Nostra. L’unica soluzione possibile per Riina jr è: <<se fa il boss la galera; se invece vuole uscire fuori da Cosa Nostra deve avere la funzione di collaboratore di giustizia>>. Si è detta preoccupata per messaggi di questo tipo anche Giovanna Maggiani Chelli, portavoce dei familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili, che possono diventare l’anticamera di nuovi spargimenti di sangue. Sdegno anche da parte del presidente dell’Ars Francesco Cascio e del procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso che ha sottolineato come di fronte a fatti di questo tipo sia fondamentale che l’opinione pubblica dia un segnale chiaro reagendo con forza perché è impensabile che vengano liberate persone della caratura criminale di Salvatore Riina responsabile di delitti così atroci.