Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Primo piano Prosciolto Luigi de Magistris. Ora pretendiamo le scuse ufficiali

Prosciolto Luigi de Magistris. Ora pretendiamo le scuse ufficiali

de-magistris-luigi-web5.jpg


di Redazione - 28 aprile 2009

“Non ho ancora avuto modo di leggere il provvedimento ma è l’ulteriore conferma dell’assoluta correttezza del mio operato e nel contempo della attività di ostacolo e di interferenza alle mie inchieste che mi hanno costretto a lasciare la magistratura”.


Così il Dott. Luigi De Magistris, magistrato e candidato alle prossime Europee, ha commentato ad ANTIMAFIADuemila la notizia del suo proscioglimento dalle accuse mosse contro di lui dagli indagati dell’inchiesta Toghe Lucane.
La notizia dell’archiviazione, resa nota dall’ufficio stampa dell’Italia dei Valori, è di pochi minuti fa. “Con il provvedimento emesso dal gip di Salerno Maria Teresa Belmone – si legge nella nota – è stata provata l'assoluta correttezza e gli ostacoli posti alle inchieste dell'ex pm Luigi de Magistris. Il gip di Salerno Maria Teresa Belmonte ha accolto le richieste di archiviazione presentate dalla procura di Salerno in riferimento alle accuse che erano state mosse a Luigi de Magistris, all' epoca sostituto procuratore di Catanzaro, nell'ambito del procedimento 'Toghe lucane'. Le indagini hanno anche dimostrato le gravi interferenze subite dal pm nel condurre le sue inchieste".

La redazione di
ANTIMAFIADuemila apprende con gioia la notizia e chiede le scuse ufficiali da parte di quanti - Csm in primis - hanno in questi ultimi anni attaccato il magistrato con accuse sempre smentite dalle indagini svolte sul suo conto.