Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Primo piano Caso De Magistris: le ragioni della mia candidatura e i perche' della mia delegittimazione

Caso De Magistris: le ragioni della mia candidatura e i perche' della mia delegittimazione

 

di Redazione - 18 marzo 2009
Dopo aver appreso da notizie di agenzia della sua decisione a candidarsi alle prossime europee nella lista dell’Italia dei Valori abbiamo raggiunto il Dott. De Magistris a Fano e lo abbiamo intervistato a margine dell’incontro “Quel fresco profumo di libertà”.  ALL'INTERNO L'INTERVISTA VIDEO!



Luigi De Magistris intervistato da AntimafiaDuemila a Fano il 17 marzo 2009



Organizzato dall’associazione “Res-Publica” e al quale hanno partecipato come relatori anche Salvatore Borsellino, Emiliano Morrone e Francesco Saverio Alessio, questi ultimi due autori del libro La società sparente.
Ad accogliere il Dott. De Magistris una sala gremita (quasi mille persone), che ha ascoltato con estrema attenzione le motivazioni che lo hanno spinto ad accettare la proposta dell’on. Di Pietro. Applaudendo la scelta e comprendendone le ragioni profonde, seguite alla lunga serie di violenti attacchi perpetrati contro di lui e contro le sue indagini e alle immotivate sanzioni disciplinari con le quali si è, a tutti gli effetti, fermato il suo lavoro. E proprio mentre dalle sue inchieste emergeva l’esistenza, in Italia, di una nuova P2, ancora più organizzata e pericolosa della prima proprio perché infiltrata in settori determinanti della magistratura.

Vi proponiamo, di seguito, l'intervista nella quale il Dott. De Magistris spiega i motivi della sua scelta. Sicuramente sofferta, visto il vero e proprio “amore”, come lui lo stesso lo definisce, per il lavoro di magistrato che è stato costretto a lasciare. Ma anche, sicuramente, determinata, come determinata è la sua volontà di proseguire nella ricerca della Verità su tutti i misteri che caratterizzano il nostro Paese, a partire dalle stragi del ’92 e del ’93, e su quegli intrecci di potere occulto che, di fatto, continuano a governarlo. Mentre da certa politica partono già i primi, più che prevedibili attacchi, che per decenza, per ora, preferiamo non commentare.

Al dottor De Magistris tutto il sostegno e l’augurio di buon lavoro dalla redazione di ANTIMAFIADuemila