Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Giorgio Bongiovanni Ma questa volta difendo Berlusconi

Ma questa volta difendo Berlusconi

berlusconi-silvio-web10.jpg

di Giorgio Bongiovanni - 3 ottobre 2010
Chi conosce le mie idee e il mio lavoro di questi anni sa benissimo quanto possano essere antitetici rispetto a Berlusconi e a qualsiasi cosa da lui prodotto, dato che lo considero un amico dei mafiosi. Ma questa volta le accuse che gli vengono rivolte, circa l’ormai nota barzelletta con bestemmia, dagli organi di stampa ufficiali della Santa Sede sono stucchevoli e ipocrite, come la storia stessa del Vaticano basta a dimostrare.

Da quale pulpito arrivano le condanne, e solo per una stupida barzelletta e mai per le molte azioni poco cristiane compiute da Berlusconi, quando i passi della storia Vaticana siano macchiati di stermini in nome di Dio? Quanti bambini stuprati, quanti eretici bruciati, quanti innocenti torturati…
Per quanto mi costi, le nefandezze della Santa Sede mi tentano al punto di dover difendere un personaggio così negativo come Berlusconi. Pensate un po’ cosa questo possa significare nella sua profondità.

Giorgio Bongiovanni