Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
AD commenta Colpevole! Non ha aiutato la mafia, "solo" tre mafiosi"

Colpevole! Non ha aiutato la mafia, "solo" tre mafiosi"

cuffarosei.jpg  di Giorgio Bongiovanni
18 gennaio 2008 
Questo pomeriggio il presidente della Regione Sicilia 

 

 

 

 Salvatore Cuffaro è stato condannato a cinque anni di reclusione per il reato di favoreggiamento personale ed è stato interdetto dai pubblici uffici. (L’interdizione è esecutiva dopo la sentenza di terzo grado pronunciata dalla Cassazione). Non avrebbe quindi favorito l’attività dell’organizzazione Cosa Nostra, ma singoli mafiosi. L’imputato ha ascoltato la lettura della sentenza in aula e alle numerosissime telecamere presenti ha dichiarato di sentirsi sollevato e di essere pronto a tornare al lavoro a partire da domani mattina. Solo in Sicilia e in Italia un Governatore con una condanna a 5 anni di reclusione per aver favorito personaggi in odor di mafia o mafiosi e interdetto dai pubblici uffici può dichiararsi sereno e sollevato e quindi decidere di non dimettersi dal suo incarico istituzionale. Questa è la dimostrazione dell’arroganza e della mafiosità tipica dei politici. Come vedete, cari lettori, il mondo qui e non solo qui, gira al contrario. Domani tutti i siciliani, quei 5 milioni che siamo, dovremmo scendere in piazza e ribellarci contro questo signor Cuffaro che per me non rappresenta né la Sicilia né niente. Lo farà la Sicilia? Credo proprio di no. Ogni popolo, fatta eccezione per i pochi dissidenti, si merita il suo re.
Giorgio Bongiovanni