Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
NOTIZIE 2007/2011 Ndrangheta Processo 'Omnia 2', a giudizio 6 persone

Processo 'Omnia 2', a giudizio 6 persone

E-mail Stampa PDF

toga-web.jpg


9 marzo 2009
Catanzaro
. Sono state rinviate a giudizio le sei persone coinvolte nell'operazione antimafia denominata "Omnia 2", accusate di usura ed estorsione aggravate dal metodo mafioso.



Gli indagati sono ritenuti affiliati al clan Forastefano di Cassano allo Ionio (Cs).
Il giudice distrettuale di Catanzaro, Tiziana Macri', oggi, a conclusione dell'udienza preliminare, ha accolto la richiesta del sostituto procuratore della Dda, Vincenzo Luberto, ed ha mandato tutti al processo che iniziera' il 23 aprile davanti al tribunale collegiale di Castrovillari, dove gli accusati saranno difesi dagli avvocati Cesare Badolato, Eugenio Donadio, Roberto Le Pera, Mario Rosa. Sul banco degli imputati siederanno Domenico Forastefano, 44 anni, suo cugino Vincenzo Forastefano, indicato come il boss dell'omonima cosca, ed il fratello di quest'ultimo Antonio Forastefano; Salvatore Lione, 31 anni; Salvatore Maritato, 38; Giovanni Battista Santagata, 30. Tutti sono stati destinatari di un'ordinanza cautelare eseguita dai carabinieri con il blitz "Omnia 2", lo scorso aprile tra Cosenza e Forli'. Proprio a Forli' si trova l'azienda dell'imprenditore, originario di Reggio Calabria e sposato con una donna di Cassano allo Ionio, che sarebbe stato tra le vittime del gruppo e che, stanco delle vessazioni continue, denuncio' i suoi aguzzini.

Tratto da: La Repubblica edizione online