Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
NOTIZIE 2007/2011 Cronache in Italia Premio Volpini a don Ciotti

Premio Volpini a don Ciotti

E-mail Stampa PDF

immagine

da viverepesaro.it - 3 novembre 2011
“Giustizia sociale e legalità”. Su questo tema si apre giovedì 3 novembre, alle ore 17, nell’aula magna del campus universitario di Urbino, il convegno annuale de “Il Nuovo Amico”, settimanale d’informazione delle diocesi di Pesaro, Fano e Urbino.



Sarà presente anche don Luigi Ciotti, fondatore dell’Associazione antimafia “Libera”, che riceverà il Premio giornalistico Valerio Volpini (settima edizione), “per la sua capacità di comunicare ai giovani il tema della legalità”. Per don Ciotti si tratta di un ritorno a Urbino dopo quasi 25 anni.

Era il 1° febbraio 1987 quando, su invito dell’allora arcivescovo mons. Donato Bianchi, intervenne sui temi indicati da Giovanni Paolo II all’incontro mondiale di Assisi sulla pace. “Oggi il premio Volpini a don Ciotti – ha immaginedetto il direttore del Nuovo Amico –sottolinea un rinnovato percorso di educazione alla legalità emerso nella nostra provincia”. Un territorio che, pur non risentendo della presenza della criminalità organizzata, ha avviato progetti di rilievo per mantenere sana la propria comunità locale. In questi giorni, un podere confiscato alla ‘ndrangheta sulle colline pesaresi, sta per essere trasformato in una “fattoria della legalità” grazie all’aiuto di don Ciotti. “Ma legalità – ha aggiunto il Presidente del Premio e giornalista Rai Vincenzo Varagona – non significa solo lotta alle mafie. In gioco ci sono le regole della convivenza civile; un patrimonio che abbiamo il dovere di trasmettere ai giovani”.

Ecco perché, nel corso del convegno, saranno consegnati riconoscimenti per alcune significative esperienze locali in ambito educativo. Tra queste un reportage giornalistico sul rispetto delle persone nella ricostruzione del post terremoto a L’Aquila, realizzato dal liceo classico “Mamiani” di Pesaro e un progetto rieducativo nel carcere di Fossombrone, curato da Ario Federici della Facoltà di Scienze Motorie di Urbino. Ad aprire i lavori del convegno interverrà l’arcivescovo di Urbino-Urbania-S. Angelo in Vado mons. Giovanni Tani, seguiranno poi Francesco Zanotti, Presidente Federazione italiana settimanali cattolici, Stefano Pivato, Magnifico Rettore dell’Università di Urbino, Gianni Rossetti, presidente Ordine dei giornalisti delle Marche, Franco Corbucci, sindaco di Urbino e Luca Bartolucci, Presidente del Consiglio provinciale di Pesaro. Le conclusioni, dopo la relazione di don Ciotti, saranno affidate all’Arcivescovo Metropolita di Pesaro mons. Piero Coccia e al Vescovo di Fano mons. Armando Trasarti.

dall'Ordine dei Giornalisti - Marche
www.odg.marche.it

Tratto da: viverepesaro.it