Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
NOTIZIE 2007/2011 Cronache in Italia Grasso: ''Cosi' si batte la mafia''

Grasso: ''Cosi' si batte la mafia''

E-mail Stampa PDF

grasso-piero-web9.jpg

30 novembre 2010
Roma.
«No a questa riforma della giustizia». Dopo l'elenco dei successi contro la mafia letti lunedì scorso dal ministro Maroni, ieri sera a «Vieni via con me» è toccato al procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso leggere l'elenco di ciò di cui ha bisogno nella lotta contro la criminalità organizzata...



...nella puntata conclusiva, che ha ospitato anche Dario Fo, Benedetta Tobagi e Milena Gabanelli. «Ho bisogno», ha detto Grasso, «che la lotta alla mafia sia posta tra le priorità nel programma di qualsiasi partito». «Ho bisogno», continua, «di conoscere tutti i segreti della mafia, attraverso pentiti e testimoni di giustizia e attraverso le intercettazioni» che «non vanno limitate». E ancora «che il regime del 41 bis sia applicato in strutture adeguate e in maniera efficace».
Per il procuratore, serve «una legge sull'autoriciclaggio, per indagare, cosa attualmente non consentita, su chi commette un reato e poi ne occulta i profitti», e non «l'annunciata riforma della giustizia». E poi, conclude Grasso, «ho bisogno di stare attento a coloro che vogliono riformare i magistrati, delegittimarli, intimidirli, renderli inoffensivi, considerarli un cancro da estirpare».

Tratto da:
ilgiornaledivicenza.it