Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
NOTIZIE 2007/2011 Mafia eventi Puglia Oper. nel brindisino, decapitati clan SCU

Oper. nel brindisino, decapitati clan SCU

E-mail Stampa PDF

polizia-web32.jpg


28 dicembre 2010
Brindisi
. Una operazione di polizia è in corso nel brindisino con l'esecuzione di 28 provvedimenti di fermo per smantellare i vertici dei clan criminali della provincia di Brindisi, vecchi e nuovi assetti di potere della Sacra corona unita.



I fermi sono per associazione per delinquere di stampo mafioso nei confronti di altrettanti elementi di rilievo dell'organizzazione mafiosa salentina. Dieci dei provvedimenti vengono notificati in carcere ad alcuni tra i capi storici della organizzazione, mentre altri 18 vengono eseguiti tra Brindisi, Mesagne, Francavilla Fontana, San Pietro Vernotico e Cellino San Marco. Nelle indagini, dirette dal procuratore distrettuale antimafia di Lecce, Cataldo Motta, e dal pm brindisino Alberto Santacatterina, sono stati impegnati agenti della squadra mobile della questura di Brindisi, del Servizio centrale operativo e del commissariato di Mesagne della Polizia di Stato. All'esecuzione dei provvedimenti di fermo collaborano anche gli agenti del Reparto prevenzione crimine. L'operazione si svolge nel giorno in cui a Francavilla Fontana è organizzata una riunione sulla criminalità nell'area brindisina - si terrà alle ore 16 - col sottosegretario all' Interno Alfredo Mantovano, per tre omicidi verificatisi in città negli ultimi due mesi. All'incontro è annunciata la partecipazione del procuratore antimafia salentino, Cataldo Motta, del direttore della Direzione centrale anticrimine, Francesco Gratteri, del vicecapo della polizia e direttore centrale della polizia criminale, Francesco Cirillo, del comandante del Ros, Giampaolo Ganzer, e del comandante del secondo reparto del Comando generale dei carabinieri, Gaetano Maruccia.

ANSA