Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
NOTIZIE 2007/2011 Mafia eventi Calabria Attentato a pg Reggio, mistero su presenza donna

Attentato a pg Reggio, mistero su presenza donna

E-mail Stampa PDF

attentatori-reggio-web.jpg

8 gennaio 2010
Reggio Calabria.
Bocche cucite dagli investigatori sulle immagini dell'attentato alla Procura generale di Reggio Calabria, diffuse ieri. VIDEO ALL'INTERNO!
    




Nel filmato, registrato dalle videocamere di sorveglianza, si vede uno scooter con due persone a bordo che si ferma davanti al portone d'ingresso della Procura generale. Il passeggero accende la miccia dell'esplosivo collocato sulla bombola di gas direttamente sul mezzo a due ruote e poi lo posiziona all'ingresso degli uffici giudiziari. Poi torna in sella e scappa. L'elemento di novità è però la persona che guida il ciclomotore. Si nota una scarpa femminile e i capelli lunghi che escono dal casco. Secondo quanto appreso, tuttavia, non è escluso che faccia parte di un tentativo di depistaggio. Sarebbe la prima volta in assoluto, infatti, che una donna prende parte a un attentato in prima persona. Le indagini sono concentrate anche su un altro mezzo, una Fiat Panda, che è passata a gran velocità davanti alla Procura generale pochissimi minuti prima dell'arrivo dello scooter. L'auto è stata ripresa parzialmente dalla videocamera di sorveglianza. Non è chiaro se fosse guidata da complici che avevno il compito di verificare che in zona non ci fossero forze dell'ordine oppure il passaggio è casuale. Gli investigatori tuttavia hanno acquisito anche altri filmati registrati da altri punti vicini della città per individuare i responsabili dell'attentato.

Adnkronos