Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
NOTIZIE 2007/2011 Mafia eventi Sicilia Stragi '92: ex ministro Ando' interrogato da pm nisseni

Stragi '92: ex ministro Ando' interrogato da pm nisseni

E-mail Stampa PDF

ando-salvo-web.jpg

21 ottobre 2009
Palermo.
L'ex ministro della Difesa Salvo Andò, attuale rettore dell'Università Kore di Enna, è stato interrogato dai pm della Dda di Caltanissetta...
  




...che indagano sulla strage di via D'Amelio in cui venne ucciso il giudice Paolo Borsellino.
L'ex politico del Psi è stato sentito in merito all'incontro avuto, a fine giugno del 1992, quindi qualche settimana prima dell'omicidio, con il magistrato. Del colloquio tra Andò e Borsellino aveva parlato ai pm nisseni la moglie del giudice. "Ho spiegato ai Pm - dice Andò - che incontrai casualmente in aeroporto Borsellino e che in quell'occasione lo informai di un rapporto investigativo di cui avevo avuto conoscenza e in cui si parlava di un potenziale pericolo per me e per lui". "Ebbi l'impressione - aggiunge l'ex ministro - che Borsellino non sapesse nulla della circostanza e che nessuno gliene avesse fatto cenno". Quanto alla trattativa tra Stato e mafia, su cui indaga la Procura di Palermo, Andò esclude di essere stato informato di "contatti con Cosa Nostra tesi a negoziare". "D'altronde - aggiunge l'ex ministro a cui facevano riferimento i carabinieri che, secondo l'accusa avrebbero fatto da intermediari tra le istituzioni e la mafia - il governo Amato di cui facevo parte è stato molto duro nella lotta ai boss: basta ricordare l'operazione Vespri Siciliani, disposta dopo le stragi". Andò, infine, ha sostenuto di non avere mai incontrato il colonnello Mario Mori, che secondo gli inquirenti avrebbe portato avanti il dialogo con l'ex sindaco mafioso di Palermo Vito Ciancimino, tramite di Riina nella trattativa. "Ho avuto rapporti solo con l'allora comandante del reparto, il generale Antonio Subranni".

ANSA