Archivio Antimafia Duemila

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Consigli di Stato

E-mail Stampa PDF

marco-travaglio-web8.jpg

di Marco Travaglio - 22 gennaio 2009
Cantava De André: «Si sa che la gente dà buoni consigli se non può più dare cattivo esempio». Il Consiglio di Stato, sempre ben consigliato, ha deciso di dare un pessimo esempio con la sentenza che chiude il caso Europa7, riconoscendo a Francesco Di Stefano un risarcimento ridicolo e offensivo ...



... 1 milione per 10 anni di mancati introiti e negate frequenze (quelle occupate abusivamente da Rete4).
Oltre al danno, la beffa di leggere che aveva ragione lui: Rete4 andava spenta dal 2004, invece restò accesa in barba a due sentenze della Consulta e alla perdita della concessione, grazie alla salva-Rete4 e alla Gasparri astutamente confermate dall’Unione anche dopo che la Corte di giustizia europea le giudicò «contrarie al diritto comunitario». Sentenza sollecitata dallo stesso Consiglio di Stato, che ora allegramente la disattende. Di recente il governo Mediaset ha assegnato a Europa7 una frequenza finta. Ma i giudici amministrativi se la son bevuta. Avendo investito almeno 1 miliardo in 10 anni per allestire studi, acquistare programmi, vincere la concessione ed esser pronto al momento dell’ agognato via libera, Di Stefano aveva chiesto le frequenze che gli spettano per legge e 2 miliardi di danni. Gli han dato 1 milione, il «piccolo risarcimento» di cui parlava da mesi il sempre profetico Confalonieri. Di Stefano ha ragione, ma non deve impicciarsi di tv. Quella è roba dei partiti, e lui non ne ha neppure uno. Quindi prenda la mancetta, si compri le caramelle e la smetta di rompere i coglioni ai padroni d’Italia. O non lo sa che, ormai, si scrivono loro anche le sentenze?

Zorro

Tratto da: L'Unita'


ARTICOLI CORRELATI:

- Europa 7: Giulietti, consiglio Stato ha riconosciuto diritti

- Europa 7, l'Avvocatura copia Mediaset


VISITA LA SEZIONE DEDICATA A MARCO TRAVAGLIO:
Clicca!